Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Il gruppo Metodo

  

 

Metodo

— archiviato sotto:

Il metodo di lavoro scelto e proposto dal Gruppo è caratterizzato da un atteggiamento di ricerca comune e laboratoriale, anche tra pari, orientata a risultati concreti (a piccoli passi).


Dopo l’incontro con i genitori del territorio in cui aveva raccolto voci su criticità e difficoltà vissute dai genitori, il Gruppo ha mosso i suoi primi passi a partire da una Ricerca (2006) rivolta ai Presidenti dei Consigli di Istituto che intendeva indagare lo stato della collaborazione scuola-famiglia a circa dieci anni dall’entrata in vigore dell’autonomia scolastica.

A partire dai risultati emersi e dalle indicazioni dei genitori delle scuole bergamasche, sono stati progettati i passi successivi.

Al centro dell’attenzione: 

  • aumentare la consapevolezza di ruolo dei genitori,
  • promuovere una comunicazione più circolare e meno verticistica,
  • diffondere buone prassi di partecipazione e collaborazione che andassero oltre gli spazi minimali previsti dalla normativa (spesso troppo esigui e formali). 

Il Gruppo organizza periodici momenti di incontro e confronto con i genitori delle scuole del territorio (solitamente a maggio, alla fine dell'anno scolastico) per verificare la direzione intrapresa e riprogettare il percorso dell'anno successivo; riceve inoltre sollecitazioni, proposte e raccoglie domande attraverso lo Sportello Genitori per Genitori. 

Documentare e comunicare sono aspetti che fanno parte dell’azione formativa. Riuscire a mettere a disposizione (nei tempi possibili anche se non sempre celeri) una sintesi di quanto avviene all’interno dei nostri incontri, sia per chi ha partecipato ai lavori che per le altre componenti della scuola, ci pare una fase importante quanto la realizzazione dell’incontro stesso. Il ruolo di ciascuno infatti assume senso quando in relazione a un altro: i genitori si incontrano per ascoltarsi, per ragionare, per comunicare con e verso altri. Documentare è anche il primo passo della valutazione dell’attività, indispensabile per progettare le azioni successive. Una prassi che ci pare importante suggerire e mettere in pratica.